Travelrave.me

Travelrave.me

MMPI-2 IN ITALIANO SCARICA

Posted on Author Goltigal Posted in Internet


    Free YouTube Download è uno strumento software progettato per rendere il compito di scaricare video dal popolare sito di video travelrave.me più semplice​. PDF | Questo contributo integrativo del MMPI-2 include sia le innovazioni introdotte nella “Revised edition” rispetto alla Download full-text PDF Pancheri e di Saulo Sirigatti, l'adattamento italiano del MMPI-2, basato sulla. Read full-text. Download full-text The present study considered the following MMPIRF validity scales: F-r, Fp-r, Fs, FBS-r, RBS, and K-r. The Italian version was translated by Sirigatti and Faravelli [44]. Indicators to. This item does not appear to have any files that can be experienced on Archive.​org. Please download files in this item to interact with them on.

    Nome: mmpi-2 in italiano
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 17.24 MB

    Obiettivi Scopo del corso è fornire conoscenze teoriche e pratiche relative al MMPI-2 RF, alla composizione delle scale, ai principali aspetti di continuità e di differenza tra la forma ristrutturata e il MMPI-2 e ai principali punti di forza della nuova versione rispetto al suo predecessore; costruire competenze circa uso del MMPIRF e stesura di relative relazioni psico-diagnostiche in ambito clinico e forense.

    Destinatari Il corso è riservato a laureati e laureandi in psicologia, psicoterapeuti, psichiatri. Per gli argomenti trattati in aula, è consigliabile una buona conoscenza del MMPI Organizzazione Il corso si articola in 2 giornata per un totale di 16 ore. Si alterneranno lezioni frontali volte ad approfondire gli aspetti teorici e momenti pratico-esperenziali con presentazione di casi clinici e relazioni basate sul test.

    Esame finale e attestato Al termine del corso è prevista una prova finale e il rilascio di un attestato di partecipazione. Sbocchi occupazionali Utilizzo dei due strumenti in ambito clinico, forense, sanitario, etc.

    Dahlstrom W. Mosticoni R,. Chiari G.

    Firenze, Walters G. Journal of Clinical Psychology, 38, , Pancheri P.

    Clinica Neuropsich. Journal of Personality Assessment, 58, , Pancheri P. Rivista di Psichiatria, 3, , Pancheri P. Rivista di Psichiatria, 5, , Vanderploeg R. Journal of Personality Assessment, 53, , Pancheri P.

    Menu di navigazione

    Rivista di Psichiatria, 6, , Resnick R. Journal of Clinical Psychiatry, 44, , Snider S. American Journal of Psychiatry, , , Butcher J.

    Firenze, Hathaway S. Minnesota Multiphasic Personality Inventory -2".

    Criticità MMPI-2 Versione PANDA

    Firenze, Lewak R. Providing feedback and treatment". Development inc. Ben-Porath Y. University of Minnesota press: Minneapolis Graham J. Un contributo descrittivo ed interpretativo" C. Morey L. Journal of Personality Assessment, 49, , Archer R.

    University of Minnesota press: Minneapolis traduzione italiana a cura di P. Pancheri e S. Organizzazioni Speciali, Firenze, Mosticoni R,. Allyn and Bacon, Boston, Roper B.

    Journal of Personality Assessment, 57, , Puca F. Competenze psicometriche Minimo: un corso universitario in teoria e tecniche dei test. È inoltre necessario saper valutare i limiti di accuratezza di questi vari punteggi ed i relativi errori standard di misurazione.

    Competenze in psicologia di personalità e psicopatologia minimo: un corso universitario in psicopatologia. È essenziale conoscere gli aspetti strutturali, dinamici e psicopatologici della personalità. Per ottenere un quadro il più accurato ed equilibrato possibile del paziente o del cliente, chi usa il MMPI deve avere dimestichezza con le attuali concezioni psicodiagnostiche e con vari sistemi diagnostici. Si deve essere consapevoli dei limiti del test e impiegarlo soltanto quando la situazione lo richieda.

    I punteggi del test non devono essere resi noti a chi non sia in grado di utilizzarli in una maniera professionale. Devono essere usate cautela e sensibilità nel fornire interpretazioni e indicazioni al cliente o al paziente preso in esame.

    La supervisione di un professionista pienamente qualificato è essenziale per usare il MMPI-2 come per qualsiasi strumento di assessment.

    Alcune condizioni fisiche, o certi stati emozionali, possono compromettere queste abilità. Hathaway e McKinley si prefissero di ottenere una leggibilità del test adeguata a persone che avessero completato la scuola elementare. Ricerche condotte dopo la pubblicazione del test hanno confermato che questo livello di istruzione era, in senso generale, sufficiente; tuttavia, per la comprensione di alcuni item era necessario un grado di istruzione leggermente superiore.

    Stenner, Horabin, Smith e Smith, Tale indice è basato sulla lunghezza della frase, sulla frequenza delle parole presenti in vari tipi di letteratura popolare e sulla complessità della frase. La gamma di variazione di questo valore va da qualcosa sotto lo 0 fino a Un Lexile Value di corrisponde, approssimativamente, ad una difficoltà di lettura adeguata per chi ha completato la seconda elementare.

    Basandosi sulle competenze di lettura riscontrabili attualmente, sarebbe necessario il completamento della scuola media inferiore per comprendere il contenuto di tutti gli item del MMPI-2 e rispondervi in maniera appropriata.

    Se si hanno dubbi sulla capacità di lettura del soggetto, si raccomanda di somministrare un test che aiuti a determinare le sue competenze al riguardo.

    Un protocollo che venga giudicato non accurato o pesantemente distorto va sempre invalidato. Dopo aver invalidato un questionario è possibile discuterne le ragioni col soggetto e proporre una risomministrazione. Definizione, per le scale che hanno anche una modesta elevazione di punteggio, delle sottoscale che contribuiscono in maniera determinante a questa elevazioni, annotando i problemi che potrebbero avere maggiore rilevanza per il soggetto.

    Esame dei punteggi alle scale di contenuto sia per sviluppare le ipotesi interpretative già delineate, sia per formulare un coerente quadro delle dinamiche di personalità e delle condizioni psicopatologiche del soggetto, tenendo ben presenti i limiti di attendibilità suggeriti dai vari valori indicatori.

    Molti sono i modi di rispondere di un soggetto che possono invalidare un protocollo: - Lasciare senza risposta molti item risposte omesse - Assumere atteggiamenti che distorcono la descrizione che dà di sé - Non aderire alle istruzioni del test - Essere incapace di leggere e comprendere il significato degli item e rispondere sostanzialmente in maniera casuale. Esistono molteplici e fondate ragioni per lasciare senza risposta qualche item.

    Questo tipo di istruzione dovrebbe essere evitato, sebbene sia accettabile chiedere al soggetto di riconsiderare gli item a cui precedentemente non ha dato risposta. Si tratta di un semplice conteggio del numero di item lasciati in bianco, o a cui ha dato contemporaneamente le risposte vero e falso.

    Poiché questi item non vengono considerati per lo scoring, ne consegue che più alto è il numero più deboli risultano le altre scale nel fornire le discriminazioni desiderate. Se il numero degli item lasciati senza risposta, anche dopo varie sollecitazioni, supera il numero 30, il protocollo deve essere considerato con molta cautela, se non addirittura non valido. Questa scala serve come indice della probabilità che un determinato protocollo sia stato alterato a causa di un particolare stile di risposta.

    Punteggi inferiori alla media nella scala L indicano che il soggetto è abbastanza libero dalla tendenza di porsi in una luce insolitamente favorevole, si dovrebbero esaminare anche le elevazioni nella scala K per vedere se la persona ha usato un modo più sottile per fornire una migliore immagine di sé.

    Punteggi molto bassi nella scala L possono associarsi a punteggi molto bassi nella scala K, riflettendo lo sforzo per esagerare problemi emozionali e difficoltà di adattamento.

    MMPI-2: Aggiornamento all adattamento italiano

    L Foglio di lavoro di Microsoft Excel K Punteggi moderatamente elevati alla scala L possono essere indicativi, non tanto di un atteggiamento marcatamente difensivo verso il test, quanto piuttosto di una mentalità caratterizzata da un atteggiamento moralistico e conformista.

    In questa valutazione, come per molti altri indici di validità del protocollo, è importante avere informazioni anamnestiche sul soggetto. Altri soggetti con istruzione e competenza nella lettura assai limitate, o che sono in contatto precario con la realtà, possono fare la stessa cosa. Alcuni soggetti possono raggiungere un punteggio elevato nella scala F perché stanno descrivendo reazioni o sentimenti inusuali verso circostanze particolari che stanno vivendo, oppure a causa di una significativa psicopatologia.

    Queste persone, probabilmente produrranno un protocollo inutilizzabile. Scala F, punteggi superiori a 70 punti T, ma inferiori ai 90 punti T, possono riflettere problemi emozionali seri, ma non rendono necessariamente inutilizzabile il protocollo.

    È anche utile comparare il punteggio grezzo della prima metà della scala F con quello della seconda metà. È importante cercare di identificare la ragione, o le ragioni, di una elevazione notevole sia nella Scala F che nella scala FB.

    Se il soggetto fornisce un protocollo non accettabile perché ha un motivo speciale per fingersi ammalato o falsificare le risposte, non è possibile trovare un rimedio. I punteggi VRIN riflettono la tendenza generale a non considerare il contenuto degli item nel fornire le risposte. Nessuna delle due scale concerne un particolare contenuto degli item, in quanto misurano la tendenza a simulare un funzionamento psicologico buono o inadeguato.

    Si differenziano abbastanza dalle scale L, F e K. Entrambe queste scale consistono di coppie di item appositamente scelti. I componenti di ogni coppia di item della scale VRIN hanno contenuto simile o opposto.

    Per ogni coppia di item vengono considerate incoerenti una o due risposte. Il punteggio della scala VRIN è dato dal numero totale delle coppie di item con risposta incoerente. Il punteggio elevato alla scala VRIN è il segnale che il soggetto possa avere risposto agli item in maniera casuale, e vi sono quindi maggiori possibilità che il protocollo debba essere invalidato e che il profilo sia sostanzialmente non interpretabile.

    Se un soggetto risponde in maniera contraddittoria segnando vero a entrambi gli item di una certa coppia, viene aggiunto un punto al punteggio TRIN.


    Articoli popolari: