Travelrave.me

Travelrave.me

MATERIALI VRAY RHINO SCARICA

Posted on Author Gakus Posted in Giochi


    Contents
  1. Vray per rhinoceros : material editor parte prima
  2. Modelli 3D Gratis: Dove Trovarli
  3. Blog Archive
  4. "+ui.item.label+"

ciao a tutti volevo chiedere se esiste in internet una buona libreria di materiali per vray per rhino da poter scaricare travelrave.me ciao. i materiali di travelrave.me [come anche spiegato in manera tutto *.vismat in giro, ma di solito non funzionano per rhinoceros [Dio solo sa. Lista dei materiali VRay presenti nel motore di rendering più famoso del Max, ma valgono anche per altri software di modellazione 3D come Rhino, a o C4D. . Leggi anche: Come scaricare una vecchia versione dei software Autodesk. Vray per rhinoceros: material editor parte prima. In questo tutorial vediamo come funzionano i materiali in rhinoceros, l'interfaccia di vray per.

Nome: materiali vray rhino
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 24.25 Megabytes

La versione di prova supporta i plugin per i 90 giorni di funzionamento completo. Purtroppo non ho risposta per la parte V-Ray. Vray usa luci fotorealistiche con decadimento, Rhino solo luci lineari. Se vuoi adottare Vray devi, semplicemente, abbandonare Rhino render e lasciarti portare dai meravigliosi default di vray. CIAO facendo delle prove con le luci noto una grandissima differenza tra quello che vedi a video e il render v-ray , voglio dire che tu da quello che vedi ti aspetti una esposizione, facciamo un esempio, con poca luce, poi fai partire il render e vedi che è sovraesposta addirittura.

Questo significa che devi fare una miriade di prove per azzeccare quella giusta.

Anche se provi ad aprire una semplice finestra di windows ci mette più tempo del previsto. Qualcuno di voi ha provato vray 1. Ne vale la pena? Purtroppo nella localizzazione in italiano credo che ancora non sia uscito nulla :.

Vray per rhinoceros : material editor parte prima

V-Ray is a rendering engine that is used as an extension of certain 3D computer graphics software. It is a rendering engine that uses advanced techniques, for example global illumination algorithms such as path tracing, photon mapping, irradiance maps and directly computed global illumination.

The use of these techniques often makes it preferable to conventional renderers which are provided as standard with 3d software, and generally renders using these technique can appear more photo-realistic, as actual lighting effects are more realistically emulated.

Forse fai prima a salvare l'immagine renderizzata e il relativo canale alfa senza considerare minimamente il cielo. Successivamente, grazie al canale alfa appunto, lo inserisci con un programma di elaborazione fotografica tipo photoshop o gimp ecc ecc Ora in una qualsiasi finestra selezioni la freccia del sole e fai "object properties" ovvero l'icona con il cerchio colorato poi in "Properties" su una finestra a scomparsa trovi "object" la apri e imposti "light" e si aprono una serie di parametri.

Se vuoi l'atmosfera nitida e cielo azzurro imposti il "turbidity" a valore 2, man mano che alzi il valore la giornata sarà con piu foschia e meno luminosa.

Cliccando su "modify" puoi impostare la posizione del sole,fuso orario, e ora della giornata.

Modelli 3D Gratis: Dove Trovarli

La trasparenza la metti da materiale? Ti parlo di 3ds ma immagino sia analogo. Come mai? Eppura la scena in render è corretta.

Sera a tutti, anzi giorno.. Volevo sapere sapete mica dirmi come mai non riesco a far uscire le ombre nella mia scena? Usi un sistema VraySun o luci VrayLight o entrambi? Per favore mi dite i passaggi base da fare per utilizzare materiali Vray su 3dsMax sono agli inizi anche con Max ed avere la stessa qualità di rendering che si osserva nella preview dei materiali? Cambialo in Vray 1. Poi vai sulla scheda "Indirect Illumination" in alto, attivala.

Blog Archive

E a quel punto ti tocca solo chiudere max e riavviarlo oppure aspettare 2 ore che fa sto fatto Quindi, tornando a noi: premi M da tastiera. Ti esce la lista dei materiali divisa in varie sferette. Tu ne trascini una per ogni oggetto se due oggetti devono essere dello stesso materiale puoi anche trascinargli su la stessa sferetta : e poi qualunque modifica fai in seguito sulla sferetta questo cambierà anche il materiale degli oggetti a cui sono assegnati.

Quindi a questo punto avrai bisogno di un materiale vray oppure se sei in grado, te lo fai da solo. Se non hai materiali vray sul pc, ti consiglio questo sito a cui bisogna registrarsi ma è gratuito e i materiali sono davvero di ottima qualità: www. Uso le ultime versioni di entrambi i programmi quindi 3DsMax e VRay 2. Ho tutti i materiali VRay, ma se li scompatto in una dir oltre alla preview del materiale spesso ci sono altri files immagine tipo texture etc..

Grazie dell'aiuto. Grazie dell'aiuto 1. On deve essere spuntato altrimenti la indirect illumination è disattivata. Spunta pure Refractive sotto On altrimenti è normale che ti viene tutto scuro, anche se in ogni caso 3. Per la risposta 2. Per esempio se c'è un parquet nel tuo rendering, e cancelli la texture del parquet, l'immagine verrà semplicemente un bel pavimento bianco :D PS: già che ci sei, nell'immagine 2, cambia da auto a dynamic il parametro Default Geometry sotto alla memoria , altrimenti è comunque un po' lento :D.

Nelle riflessioni ti dovrebbe venire il cielo. Grazie dell'aiuto 3. Quando fai i Render utilizzi la vista fatta da una VrayPhysicalCam? Hai provato a utilizzare il VraySun e Sky? Nelle riflessioni ti dovrebbe venire il cielo ma poi non vedo anche nello sfondo il cielo?

Ho problemi con alcuni materiali VRay o meglio solo quelli che utilizzano le texture. Dunque in materiallibraries ho creato una dir Vray ed all'interno di questa scompattato ogni materiale in una propria subdir es I Vray material che NON utilizzano mappe quindi con il solo file. No utilizzo la finestra Perspective senza usare cam. Grazie P. Come faccio a fixare le path dei materiali? Strano che tu non veda nulla, prova a riposizionare meglio la Cam, magari mettendo il target sull'oggetto.

Oltretutto, la VrayCam ha tutte le caratteristiche di una macchina fotografica Tempo, esposizione ecc Per i materiali, ogni volta che ne importi uno, devi andare a modificare l'immagine e ricaricarla Cioè ogni volta rispecificare il percorso.

Cmq sono lontano anni luce dalla qualità "photorealistica" dei materiali mostrata nelle preview, ma è normale sono niubbissimo di luci etc Mi interessava il discorso del material editor sul stile , come lo si ottiene?

"+ui.item.label+"

Per i valori delle luci se utilizzi le VrayCam vanno bene i valori iniziali chiaramente puoi variare intensità colore ecc.

Questa è la scena, ho creato una bottiglia ispirata ad Absolute Vodka la mia preferita ;P ho creato un parquet, una palla extra per testare diversi materiali VRay. Dovresti impostare il vray sky oppure volendo per un effetto ancora più realistico dovresti mettere i muri intorno a tutta la stanza, tranne il soffitto, oppure se vuoi mettere anche il soffitto per farlo ancora più realistico ti devi modellare delle finestre altrimenti il vray sun non riesce a penetrare nelle pareti, giustamente aggiungerei xD.

Grazie a tutti per l'aiuto. Grazie AceGranger per la risposta sul M. Stessa scena, ho cancellato tutti gli oggetti, agiunto una parete e creato una lastra ed applicato il materiale, rimaneva sempre scuro, nero, aggiunto un secondo sun.

Forse vuole anzi necessita di superficie curve? Io personalmente uso i centimetri perchè con i metri mi confondo a fare le conversioni, i piedi non li so proprio usare per me i piedi non hanno senso Le unità di misura sono utili anche per l'irradiance map delle luci, per le luci stesse è più "comprensibile" scrivere che la distanza del target da una luce è di cm piuttosto che di Kekko non ci ho mai provato, ma a naso proverei con 2 strade 1 - Key-frame impostando il dof nella physical cam e poi giocando sul targhet e la focus distance dovrebbero lincarsi con il key frame ma personalmente mi concentrerei su quest'altra che dovrebbe essere molto piu gestibile in fase di composite, nel caso in cui tu voglia variare la sfocatura 2 - attivi lo Z-depth come pass, e praticamente otterreti i corrispettivi frame in scale di grigio, poi presumo che in programmi come after effect si possa fare la stessa cosa ceh fa photoshop sul singolo fotogramma settando la sfocatura in base alle scale di grigio.

Ecco la mia prima scena semi-decente con materiali V-Ray. Domande: 1. Per mettere una etichetta, che devo fare? La scena al solito è realizzata con un solo VraySUN, se uso le altre luci cmq le disponga rimangono insufficienti, come fare per renderle efficaci?

Ti ricordo che senza muri, tutto il resto della scena per il renderizzatore è riconosciuto come vuoto proprio vuoto, cioè buco nero xD e tra l'altro che tu ci creda o no, i muri riflettono. Se metti i muri la scena diventa più luminosa che se non ci sono ovviamente parliamo di luci, invece col vray sun se metti i muri fai solo ombra :D quindi se vuoi usare le luci classiche o anche quelle vray o le photometric per una maggiore realisticità ti conviene usare i muri.

Poi siccome la bottiglia non è proprio tonda, con il mouse clicchi sul ridimensionamento, deselezioni il quadratino rosso altrimenti ti ridimensiona solo i singoli quadratini e "allunghi" solo orizzontalmente il rettangolo, per dargli una forma più ovale e non tonda.

Come sempre grazie dell'aiuto. Non ho usato il Vraysun, ho usato una normale camera ed una normale luce fotometrica ed il rendering è visibile.

Per esempio se hai un cubo e una sfera sul piano ed escludi dal pannelo Exclude la sfera, quando renderizzi l'unica cosa che vedrai sarà il cubo perchè la sfera non subirà l'illuminazione della luce :D Type serve a decidere la forma della luce. Di default le luci standard usano il valore lumens lm quindi per comodità ti consiglio di settare gli stessi valori delle standard modificando l'unità di misura della luce vray in lumens.

A temperature più basse la luce tenderà al rosso, mentre a temperature più alte tenderà al blu se hai mai studiato geografia astronomica, il sistema dei colori è lo stesso delle stelle: infatti il sole che è una stella poco luminosa rispetto ad altre anche se a noi sembra luminosissima :D è giallo, mentre ci sono alcune stelle che viste al microscopio sono blu perchè la loro temperatura è talmente alta che assumono quel colore.

Size: in Size puoi decidere le dimensioni precise della luce le impostazioni modificabili cambiano in base alla forma della luce che modifichi in Type al punto 1. Se una delle due è di metri e l'altra è 0, non funzionerà. Se imposti Dome cupola o semisfera se preferisci non ci sono opzioni modificabili.

L'unica cosa, ricorda che la semisfera che trasmette luce è orientata di default verso l'alto. Se vuoi ad esempio metterla come luce da soffitto dovrai farla ruotare di gradi su uno qualunque degli assi x o y e si capovolgerà. In questo modo la luce sarà orientata verso il basso e non verso l'alto. Ovviamente se vuoi illuminare un'oggetto in particolare deciderai tu l'orientazione che le vuoi dare : Se imposti Mesh ancora non potrai modificare niente, ti basterà solo muovere la luce dove ti pare alla fine è una luce a forma di cubo.

Credo che sulle luci di forma Mesh forse ci sia qualche altra cosa da dire ma non ne so proprio niente, probabilmente le luci si possono assegnare ad un'oggetto es. Se lo deselezioni questa luce NON proietterà ombre ovvero ci saranno solo gli oggetti illuminati in scena, ma non si faranno ombra tra di loro. Se attivi questa opzione in fase di rendering la luce sarà uniforme anche se l'oggetto dista 10km da qui fino a Affect Diffuse Sampling: Subdivisions: determina in quante facce è divisa la fonte di luce.

Aumentando le subdivisions avrai una luce più precisa, ma il rendering impiegherà molto di più e viceversa.

Ti consiglio comunque di non metterla mai sotto il valore 8 di default. Shadow Bias è l'inclinazione delle ombre: aumentandola o diminuendola, cambierai leggermente la loro angolazione. Se aumenti la risoluzione resolution la texture sarà più precisa ma impiegherà più tempo a renderizzare e viceversa.

Ovviamente la risoluzione effettiva dell'immagine che usi influirà su questo parametro. Se l'immagine è di scarsa qualità o comunque piccolissima, non avrai mai il risultato che vuoi.

Ti consiglio di usare immagini con una risoluzione minima di x se non anche maggiori e di non aumentare a più di il parametro resolution se non vuoi che si impalli il pc :D 7.

Dome Light Options: Questi parametri sono ovviamente modificabili solo se utilizzi la forma Dome. Di predefinito la forma Dome non è proprio una semisfera, piuttosto è più ovale, quindi se clicchi su Spherical Full Dome avrai una vera e propria semisfera. I parametri sotto ti consentono di indicare la distanza dalla luce del target che vuoi illuminare questo ovviamente inciderà anche sugli altri oggetti 8. Ecco, Mesh Light Options: Come pensavo, la mesh ti consente di utilizzare un'altro oggetto già creato per trasformarlo in luce.

Ragazzi siete grandi!!! Maurizio, come tutti gli altri componenti di Canvas, è un ragazzo che ha fatto della propria passione il suo lavoro e riesce a trasmettere tutte le sue conoscenze ai corsisti al meglio.

Corso ottimale per chi vuole migliorare la comunicazione grafica dei propri lavori tramite post-produzione. Gli istruttori sono preparatissimi e alla mano, sono molto bravi a spiegare e mi hanno aperto un mondo nel vero senso della parola.

Inoltre per qualsiasi dubbio, informazione e chiarimento, gli istruttori sono sempre a disposizione! Se le parole professionalità, pazienza e gentilezza fossero delle persone sarebbero proprio Matteo, Maurizio e Simone.

Le 32 ore del corso sono volate. Sono stati chiari e precisi, sciogliendomi qualsiasi tipo di dubbio. Siete fortissimi! Mi è piaciuto molto il fatto che il tutto fosse accompagnato da spiegazioni più approfondite e che non venissero semplicemente dati i comandi da utilizzare come spesso accade in altre sedi più conosciute.

Ci vediamo al prossimo corso! Ho frequentato il corso di primo livello V -ray for Rhino, fantastico! Il clima che si instaura in classe è ottimo! Grandi Ragazzi! Un corso conveniente, interessante e piacevole con tre ragazzi giovani ma preparati, vogliosi di insegnare e di fare di una passione un mestiere.

Mai banali nelle spiegazioni e sempre disponibili a chiarimenti sui programmi e non, sia durante le ore effettive del corso che nel tempo libero.

Le 5 stelle di tutte le recensioni non sono un caso e se le meritano tutte: impossibile rimanere insoddisfatti. Vi ringrazio e vi faccio un grosso in bocca al lupo. Complimenti ragazzi. Tre giovani ragazzi preparati, organizzati, ma soprattutto disponibili per qualsiasi chiarimento, dubbio o consiglio sia durante le ore di lezione che al di fuori. La cosa che più ho ammirato è il tempo che hanno impiegato in questi anni per far crescere questa loro passione e trasmetterla ad ognuno di noi.

Ancora complimenti! In attesa di ricontravi presto, vi ringrazio e vi auguro buona fortuna per il futuro! Questo corso è davvero consigliato. Ogni funzione e comando dei programmi è spiegato in modo semplice ed efficace, a dimostrazione del fatto che i tre docenti non solo hanno una preparazione molto approfondita ma hanno anche la capacità di insegnare efficacemente. Sentitevi liberi di domandare quello che in anni di università professori e assistenti danno per scontato.

Ho frequentato il corso di postproduzione e di Vray. Ho approfondito le mie conoscenze sui programmi e scoperto nuovi modi di lavorare.


Articoli popolari: